Qual è la differenza tra prezzo all'ingrosso, prezzo al dettaglio e prezzo al dettaglio?

Answers

12/06/2021
Dyna Montanaro

Definizione di commercio all'ingrosso

Il commercio all'ingrosso si riferisce alla vendita di beni ai clienti come rivenditori, industrie e altri all'ingrosso, a basso prezzo. Si tratta di un tipo di attività in cui i grossisti acquistano merci dai produttori in grandi lotti e quindi la maggior parte viene suddivisa in lotti relativamente più piccoli. Infine, vengono riconfezionati e rivenduti alle altre parti.

I grossisti non prestano molta attenzione all'ubicazione del negozio, al suo aspetto e alla sua esposizione perché vendono solo un tipo specifico di articoli e i loro clienti sono generalmente rivenditori o altre aziende che acquistano i prodotti a scopo di rivendita. Queste cose non contano affatto per loro.

Nel commercio all'ingrosso, il grossista dà maggiore enfasi alla quantità di merci, non alla qualità. Per avviare un'attività all'ingrosso, è necessario un enorme capitale in quanto le dimensioni dell'azienda sono grandi. Non richiede pubblicità o pubblicità.

Tuttavia, i clienti di un'azienda all'ingrosso sono distribuiti in varie città, paesi o persino in stati diversi. La maggior parte dei beni viene venduta a credito ai clienti del commercio all'ingrosso. Il prezzo di acquisto all'ingrosso è inferiore poiché consiste in un margine di profitto inferiore.

Definizione di vendita al dettaglio

Vendita al dettaglio significa vendere merci in piccoli lotti. Quando le merci vengono vendute al cliente finale, per il consumo e non a scopo di rivendita, in piccole quantità, questo tipo di attività è noto come vendita al dettaglio. I rivenditori sono l'intermediario tra grossisti e clienti. Acquistano merci da grossisti all'ingrosso e le vendono al consumatore finale in piccoli lotti.

I prezzi dei beni acquistati al dettaglio sono relativamente alti. La prima e principale ragione dietro questo è il costo della pubblicità e il margine di profitto è alto. Inoltre, comprendono altre spese nel prezzo dei beni su base proporzionale, come l'affitto dei locali, lo stipendio per i lavoratori, le spese per l'elettricità, ecc.

A causa della concorrenza estrema, è piuttosto difficile trattenere i clienti per molto tempo, quindi il rivenditore dovrebbe conoscere le tecniche di gestione dei diversi tipi di clienti. In questo modo, l'ubicazione del negozio, l'aspetto del negozio, le merci visualizzate, la qualità dei prodotti e il servizio fornito hanno molta importanza perché lasciano un impatto sulla mente del cliente. Inoltre, l'avviamento del rivenditore dipende da questi parametri. In virtù di ciò, l'uomo d'affari al dettaglio va sempre con i prodotti di qualità. Rifiutano i prodotti difettosi o di qualità inferiore e scelgono il migliore.

Differenze chiave tra commercio all'ingrosso e al dettaglio

Di seguito sono riportate le principali differenze tra vendita all'ingrosso e al dettaglio:

  1. Vendita all'ingrosso significa la vendita di merci in quantità voluminosa, a basso prezzo. L'attività di vendita di beni a consumatori finali in piccoli lotti con profitto è nota come vendita al dettaglio.
  2. Il commercio all'ingrosso crea un collegamento tra il produttore e il rivenditore, mentre il commercio al dettaglio crea un collegamento tra rivenditore e cliente.
  3. I prezzi all'ingrosso dei prodotti sono inferiori ai prezzi al dettaglio.
  4. Nel commercio all'ingrosso non è richiesta un'arte di vendere i beni che sono indispensabili in caso di commercio al dettaglio.
  5. La dimensione di un'azienda all'ingrosso è più grande di un'azienda al dettaglio.
  6. Nel commercio al dettaglio, il negoziante al dettaglio può scegliere liberamente i beni, cosa impossibile nel commercio all'ingrosso perché i beni devono essere acquistati all'ingrosso.
  7. Nel commercio all'ingrosso, il requisito patrimoniale è superiore a quello del commercio al dettaglio.
  8. La posizione è della massima importanza nella vendita al dettaglio ma nella vendita all'ingrosso, la posizione non ha alcuna importanza.
  9. Mentre si vendono le merci al dettaglio, l'aspetto del negozio e l'esposizione degli articoli dovrebbero essere buoni per attirare sempre più clienti. Tuttavia, all'ingrosso non esiste questo tipo di necessità.
  10. Non vi è alcun obbligo di pubblicità all'ingrosso, ma il commercio al dettaglio richiede pubblicità per attirare l'attenzione dei clienti.

Conclusione

Ogni volta che un prodotto viene prodotto, non ci arriva direttamente. Ci sono così tante mani, attraverso le quali passa un prodotto, e infine, lo otteniamo dal negoziante al dettaglio. Nel commercio all'ingrosso, si può vedere una leggera concorrenza, ma nel commercio al dettaglio, c'è una forte concorrenza, quindi è molto difficile trattenere e riconquistare i clienti.

Eldrida Amidei
Gli incredibili sviluppi nei settori spaziali dell'intelligenza artificiale ostacolano l'attenzione degli investitori sulle società che sono principalmente impegnate in questo campo innovativo. Inoltre, secondo un sondaggio condotto su 260 grandi organizzazioni condotto da Vanson Bourne, una delle principali società di ricerche di mercato nel settore tecnologico, l'80% sta investendo i...

Lascia la tua risposta