Perché il dollaro USA è la valuta di riserva mondiale? Quali proprietà lo distinguono come valuta di riserva nel commercio internazionale? Che cosa ha il dollaro (o l'economia degli Stati Uniti che lo sostiene) che le altre valute non hanno?

Answers

03/03/2024
Burnsed Dinh

Varianti su questa domanda sono già state poste dozzine di volte, quindi la mia risposta è solo un ripasso di ciò che ho pubblicato altrove.)

Prima di tutto, eliminiamo un malinteso che sembra condividere con dozzine di altre persone su Quora. L'USD non è "la valuta di riserva del mondo". È "il mondo maggiore valuta di riserva." Qualsiasi valuta può essere mantenuta come valuta di riserva. Nessuno ha dichiarato che ogni paese deve detenere la maggior parte delle sue riserve di valuta estera in USD, è solo il risultato di decisioni individuali di ciascun paese. Per quanto ne sappiamo, il dollaro rappresenta il 62% delle riserve, l'EUR è del 20% e poi ci sono gli altri. Dai un'occhiata alla suddivisione delle riserve del FMI per valuta a http://data.imf.org/?sk=E6A5F467... (Se il collegamento non funziona, basta cercare un COFER e guardare in basso a quello che avvia data.imf.org ...)

Perché la maggior parte dei paesi ha scelto di detenere la maggior parte delle proprie riserve in USD? Per svolgere questo ruolo, un paese deve avere:

  • mercati finanziari ampi e liquidi in grado di fare enormi investimenti (attualmente ci sono almeno $ 6.3 tn - questo è trilioni di dollari - in riserve detenute in USD e probabilmente più vicine a $ 7.2 tn);
  • una reputazione per sicurezza e stato di diritto, in modo che altri paesi siano disposti a investire miliardi e miliardi di dollari in titoli governativi di quel paese; e
  • la volontà di eseguire indebitamente indebitamente conti correnti, poiché è la controparte di un avanzo del conto finanziario.

Penso che lo troverai al momento, ci sono solo gli Stati Uniti che soddisfano tutti e tre i criteri e non vedo nessun altro paese che si offre volontario per prendere il suo posto presto.

Quale mercato obbligazionario di altri paesi potrebbe richiedere anche solo metà di tale importo?

  • Solo il Giappone ha un mercato obbligazionario abbastanza grande, ma hanno mostrato zero interessi - in effetti significativi negativo interesse - nel far svolgere la loro valuta a questo ruolo. Questo perché insistono nel gestire un avanzo del conto corrente, quindi l'ultima cosa che vogliono è l'afflusso sul conto finanziario. Si sono già arrabbiati quando le banche centrali straniere hanno iniziato a comprare i loro titoli e ad aumentare il valore dello yen.
  • Anche il mercato dei titoli di Stato cinese è ampio e in crescita, ma ovviamente la Cina ha circa $ 1 miliardo o più di riserve in USD - dove può mettere quel denaro oltre all'USD? Inoltre, ovviamente, il problema è ancora il surplus delle partite correnti.
  • E l'EUR non può assumere quel ruolo, perché i mercati obbligazionari sono troppo frammentati: ci sono solo mercati obbligazionari nazionali, non un grande mercato obbligazionario dell'Eurozona. Il più grande mercato obbligazionario in EUR è l'Italia, che nessuno vuole detenere in particolare al giorno d'oggi. Inoltre, la BCE ha acquistato una percentuale considerevole delle obbligazioni in circolazione, il che significa che sarebbe difficile trasferire i fondi in EUR senza causare gravi perturbazioni dei mercati e terribili movimenti dei prezzi. E ancora, c'è il problema delle partite correnti: l'economia tedesca dipende dalle esportazioni, quindi potrebbe non piacere la valuta apprezzata che accompagna un ruolo di riserva importante.
  • (Vedi la tabella in basso per le dimensioni dei mercati obbligazionari mondiali.)

Anzi, la maggior parte dei paesi lotta per prevenire la loro valuta è detenuta come valuta di riserva principale, poiché ciò fa apprezzare la valuta, le esportazioni diminuiscono, smorza la crescita e provoca disoccupazione.

Vedete, al fine di accumulare riserve in valuta estera, il resto del mondo acquista attività finanziarie statunitensi, principalmente obbligazioni. Questo significa che gli Stati Uniti gestiscono un avanzo del conto finanziario (l'eccedenza in questa terminologia indica l'entrata netta.) Ma se un paese gestisce un avanzo del conto finanziario, per definizione deve eseguire un deficit delle partite correnti (a meno che il governo non intervenga come un matto, come in Cina). Questo perché il denaro che entra deve essere uguale al denaro che esce. Il denaro che arriva per acquistare obbligazioni statunitensi viene riciclato quando i consumatori statunitensi acquistano beni esteri.

Quindi il fatto che l'USD sia la principale valuta di riserva del mondo è uno dei motivi principali per cui il paese ha gestito un deficit commerciale per la maggior parte degli ultimi 30 anni. (A proposito, questo è noto come Dilemma del triffino - un dilemma identificato negli anni '1960 dall'economista Robert Triffin, il quale si rese conto che qualsiasi paese che dominava le riserve mondiali di cambi avrebbe un consistente deficit delle partite correnti che avrebbe progressivamente minato il valore di quella valuta.)

Per dirla in altri termini, se l'USD non fosse la principale valuta di riserva del mondo, probabilmente il suo valore sarebbe diminuito, le esportazioni statunitensi sarebbero più competitive e più persone negli Stati Uniti avrebbero posti di lavoro per produrre merci per le esportazioni. D'altra parte, probabilmente un minor numero di persone in Cina, Germania e Messico avrebbe un lavoro per produrre cose da esportare negli Stati Uniti. Pensi che sia una cosa buona o cattiva? Probabilmente dipende dal fatto che lavori in una fabbrica americana o tedesca.

Mentre alcune persone hanno affermato che l'uso del dollaro come principale valuta di riserva del mondo è un "privilegio esorbitante", altri sostengono che in realtà è un "onere esorbitante"Proprio per questo motivo. Vedi questo articolo del Prof. Michael Pettis, Un onere esorbitante o questo sul suo blog, Il crollo terrificante e terrificante del dollaro ... Di nuovo

Cito da quest'ultimo:

I teorici della cospirazione sono certi che ci sia qualche nefasto vantaggio che gli Stati Uniti ricevono, insieme al prestigio, del controllo della valuta di riserva del mondo, nonostante quelle che dovrebbero essere ovviamente prove contrarie. Sebbene comprendiamo tutti i motivi per cui i paesi si impegnano nella guerra valutaria, non siamo in grado di capire che la guerra valutaria non è altro che le azioni di un paese determinate a ridurre la propria quota di "privilegio esorbitante" e costringerla sul resto del mondo, che in pratica di solito significa gli Stati Uniti. Alla fine la confusione sul privilegio esorbitante fa semplicemente parte della più grande confusione che tra le altre cose guida le macchinazioni continentali contro il dollaro e l'egemonia finanziaria "anglosassone".

Altri articoli sull'argomento di autori diversi:

Un privilegio esorbitante? Implicazioni delle valute di riserva per la competitività (Di Mackinsey Global Institute)

Il ruolo internazionale del dollaro: un "privilegio esorbitante"? (Dall'ex presidente della Fed Ben Bernanke)

PS: dovresti assolutamente ignorare chiunque menzioni La creatura dell'isola di Jekyll, che non è altro che un mucchio di paranoici deliri dilettantistici su varie teorie cospirative che non hanno nulla a che fare con la realtà.

Nota: ecco una tabella delle dimensioni dei mercati obbligazionari mondiali. Mentre il mercato obbligazionario dell'Eurozona nel suo insieme è piuttosto ampio, si noti che è diviso tra molti mercati nazionali più piccoli, il più grande dei quali, come ho già detto, è l'Italia. Ciò è importante perché le banche centrali non mantengono le loro riserve valutarie in un modo sicuro accumulato con banconote da un dollaro; li investono, principalmente nei mercati obbligazionari. Pertanto, le dimensioni e la liquidità dei mercati obbligazionari sono una caratteristica importante da tenere in considerazione quando si decide dove riporre le proprie riserve. La ricerca ha dimostrato che circa il 40% delle riserve denominate in EUR sono in Bund, sebbene i Bund rappresentino solo il 14% circa dei mercati obbligazionari in EUR. Il mercato obbligazionario in EUR nel suo insieme è ampio, ma il mercato obbligazionario in EUR con rating AAA è solo una piccola parte dell'insieme.

Kaitlynn
Non facciamo accordi commerciali a meno che i nostri migliori modelli disponibili non affermino che sono positivi o neutrali per noi nel lungo periodo.I modelli di libero scambio non producono sempre stime favorevoli. Ad esempio, l'Indonesia è rimasta fuori dal TPP per questo motivo.Per quanto riguarda l'America Latina, abbiamo già concluso accordi di libero scambio con Messico, America Ce...

Lascia la tua risposta