Le persone cadute dal World Trade Center erano vivi fino al momento in cui hanno toccato terra?

Answers

09/18/2021
Tuppeny

I ponticelli sono morti durante la discesa? Non lasciarti ingannare dal termine terminale velocità". Non significa che muori se cadi così in fretta.

Seriamente, come altri hanno sottolineato, i paracadutisti saltano da altezze maggiori, sempre.

Diversi intervistati suggeriscono che saltare è stata una scelta ragionevole, per evitare una morte più dolorosa, a causa di soffocamento o ustioni. Lo sfido, dato che i jumper hanno ucciso più primi soccorritori. Il cappellano del FDNY è stato ucciso quando colpito da un saltatore. Quindi, per il mio modo di pensare, saltare era un atto egoistico, non ragionevole.

Se le condizioni fossero senza speranza, per quelle intrappolate sopra le zone di impatto. Tragicamente, non era completamente senza speranza. Brian Clarke e Stanley Prainmath, precedentemente sconosciuti, scesero una tromba delle scale intatta nella seconda torre per essere colpiti. C'erano fumo, detriti e fiamme visibili, ma furono in grado di transitarla.

Il primo piano colpì la sua torre con un angolo di 90 gradi e tagliò tutte e tre le trombe delle scale. Il secondo piano colpì un angolo diagonale e tagliava solo due trombe delle scale, lasciando una tromba delle scale percorribile.

Clarke era stato un guardiano volontario per la sicurezza e stava conducendo una festa dalla sua azienda giù per quella passabile tromba delle scale, dai loro uffici immediatamente sopra la zona di impatto, quando incontrarono una coppia che saliva le scale, sostenendo che la tromba delle scale era impraticabile. I due gruppi hanno discusso se fosse più saggio andare all'ultimo piano e cercare di raggiungere il tetto e fare un cenno agli elicotteri per salvarli o scendere, quando Clarke sentì Prainmath, che era illeso, ma intrappolato da detriti , chiedendo aiuto. Lasciò il suo gruppo litigare, liberò Prainmath dai detriti e scesero in salvo.

Quando tornò alla tromba delle scale, era deserta. Gran parte di quel gruppo, infatti, era asceso. Un uomo aveva disertato, disceso e anche sopravvissuto.

Ma le diverse centinaia di persone sopra la zona di impatto avrebbero potuto sopravvivere, se solo avessero saputo che una tromba delle scale era passabile.

L'eroico capitano del fuoco Orio Palmer, un corridore di maratona, era salito sul pavimento immediatamente sotto la zona di impatto, solo pochi minuti prima del crollo della torre. Se avesse avuto più tempo, avrebbe potuto trovare la tromba delle scale intatta e condurre quasi tutti in salvo.

Diversi intervistati suggeriscono che alcune persone lo fossero "Saltato fuori" della costruzione. Sono estremamente scettico che qualsiasi corpo sia stato espulso dall'edificio, tra gli impatti iniziali e il crollo finale. E sono scettico sul fatto che anche a quei tempi qualcuno sia stato espulso. Quindi, penso che dovremmo presumere che ogni saltatore abbia fatto una scelta consapevole di saltare.

Altre risposte contengono il suggerimento che gli occupanti dell'edificio, con i paracadute, potrebbero essere sopravvissuti. In teoria. I paracadutisti amano atterrare in campi vuoti. Saltare in un centro, pieno di altri edifici metterebbe a rischio i paracadutisti di strapparsi lo scivolo dopo aver sfiorato un edificio più basso. Strappare lo scivolo anche a pochi piani sarebbe probabilmente fatale.

Per quanto riguarda l'idea di salire sul tetto e di chiedere aiuto per il salvataggio dagli elicotteri ...

(1) È una procedura standard per bloccare porte e tetti. Queste serrature sono a senso unico. Gli standard impediscono a chiunque di essere bloccato su un tetto. Gli standard impediscono a chiunque, ad eccezione del personale di manutenzione autorizzato, di disporre di una chiave che consenta l'accesso a parti non pubbliche dei tetti. C'era almeno un addetto alla manutenzione che lavorava vicino al ristorante Window on the World, ma non c'è traccia che avesse usato quella chiave per accedere al tetto.

(2) Sospetto fortemente che gli inferni sui piani in fiamme avrebbero generato degli aggiornamenti che avrebbero reso impossibile per gli elicotteri atterrare, o addirittura librarsi, sopra le torri.

Chretien
Ah, commercianti criminali: mercanti, esploratori, rinnegati, nobili ... e leggende.Nell'universo di Warhammer 40K, tutti nell'Imperium hanno un posto, dal servitore del cyborg al guardiano (puoi chiamarlo Astra Militarum se vuoi, ma è la Guardia per me) ai più alti nobili della capitale del settore. Ogni posto ha diritti e responsabilità, di solito abbastanza pochi dei primi e molti dei s...

Lascia la tua risposta