Qual è l'ipotesi del compromesso cognitivo?

Answers

09/24/2020
Fulton Mengle

Qual è l'ipotesi del compromesso cognitivo?

È chiaro che le specie animali hanno abilità e talenti diversi che sono appropriati per la loro nicchia nell'ambiente. Ogni animale ha una quantità limitata di potenza e dimensioni del cervello, quindi ogni abilità e talento ha un costi opportunità. Questo non è controverso o particolarmente messo in discussione.

Il Ipotesi del compromesso cognitivo si tratta di compromessi evidenti tra scimpanzé e umani, perché parla direttamente a chi siamo come specie. Le prove suggeriscono che gli scimpanzé hanno a tanto memoria a breve termine superiore rispetto all'uomo. Non proverò a spiegare l'entità della differenza, ma il riferimento video lo mostra bene.

L'ipotesi CT suggerisce che perdere la memoria a breve termine è uno dei costi del nostro entrare in un nuovo ambiente, la savana, con sfide diverse rispetto a quelle affrontate dagli scimpanzé, che sono rimasti nella foresta. L'ipotesi è che la nostra struttura linguistica sia stata sviluppata a costo della memoria a breve termine, e che la lingua (e il pensiero simbolico che la accompagna) ci siano più preziosi della memoria. Il dott. Matsuzawa fornisce eccellenti ragioni per cui potrebbe essere così.

Sebbene ci sia molta verità e intuizione nell'ipotesi, ci sono alcuni problemi con essa e ti presenterò.

  • Abbiamo tre volte più neuroni dello scimpanzé, quindi non c'era necessariamente la necessità di perdere nulla per ottenere le nostre nuove strutture. Ciò non preclude un collo di bottiglia evolutivo.
  • Ciò che mostra l'evidenza video è la memoria a breve termine, che nell'uomo è mediata dal sistema limbico, non dalla corteccia. Solo con il consolidamento la memoria migra nella corteccia. Le risorse limitate potrebbero essere la fonte del compromesso, ma ancora una volta, il nostro maggior numero di neuroni potrebbe aver mitigato il compromesso.
  • La recente evoluzione di scimpanzé e umani è stata in ambienti completamente diversi, con esigenze di sopravvivenza diverse, quindi la differenza potrebbe essere adattativa piuttosto che un compromesso.

L'ultimo elemento è ciò di cui voglio dire di più. Una delle maggiori differenze tra scimpanzé e umani è il loro livello di socializzazione. Gli scimpanzé vivono in piccoli clan con rigidi social network gerarchici. In un tale ambiente sociale, i piccoli dettagli possono essere i principali fattori nel mantenimento della sopravvivenza sociale dell'individuo e persino del gruppo.

Gli umani hanno una struttura sociale molto più aperta e abbiamo dimostrato (?) Con successo la nostra capacità di vivere in città affollate di decine e centinaia di migliaia. Propongo che ciò richieda una memoria a breve termine più debole. Un altro compromesso che non è stato discusso è che dedichiamo abbastanza memoria nell'area del volto fusiforme nell'emisfero destro per differenziare e ricordare centinaia di volti umani, qualcosa che uno scimpanzé non ha mai avuto bisogno. Ricordare attentamente tutti gli inganni e le ingiustizie che ciascuno di essi ha commesso su di noi non incoraggerebbe la coesione sociale.

Mi piace l'ipotesi del compromesso cognitivo, ma non dobbiamo adottare tutte le ipotesi che ci piacciono. Gli scienziati tendono a tenere riservate le ipotesi marginali piuttosto che accettarle / respingerle. Potrebbero rivelarsi utili in futuro.

Tien Bibb
Sto pensando che la scuola commerciale non è dove impareresti a scrivere codice. Una scuola tecnica forse ma anche allora non ne sono sicuro. So che ci sono molte fonti di apprendimento del codice online, alcune sono persino gratuite. Ma a meno che tu non sia uno dei pochi che lo comprendono istintivamente, a un certo punto probabilmente dovrai ottenere una sorta di educazione formale per scrivere...

Lascia la tua risposta